“I nemici invisibili” di Andreoli: società di ‘ordinaria’ follia o folle ‘normalità’?

Fonte: blitzquotidiano.it

15 novembre 2010 | Veronica Nicosia

“Siamo circondati da nemici e sono pronti a ucciderci, per un nonnulla, per una banalità”. Le parole dello psichiatra Vittorino Andreoli sul Corriere della Sera sono solo l’incipit di un’analisi che lo stesso fa sulla società e sulle ‘morti banali’ per mano di ‘nemici invisibili’, che negli ultimi tempi sono le protagoniste incontrastate della cronaca italiana, come se uccidere per futili motivi fosse una moda dilagante, come se tutti gli uomini fossero impegnati in una continua lotta per la sopravvivenza dove la società è una giungla e la violenza ingiustificata è la salvezza.

Leggi tutto: “I nemici invisibili” di Andreoli: società di ‘ordinaria’ follia o folle ‘normalità’?

Casi di cronaca tra normalità e follia. Allarme per la sofferenza dei giovanissimi. L’importanza di cogliere i primi segnali del disturbo

Fonte: quotidianonapoli.it

24 ottobre 2022 | Luisa Russo

Tra i casi che dall’estate scorsa più hanno colpito l’opinione pubblica, quello delle due sorelle di 14 e 16 anni travolte dal treno a Riccione il 31 luglio (i commentatori evitarono di avventurarsi nell’ipotesi che una avesse trascinato nella tragedia l’altra, che forse voleva salvarla) e quello del 13enne (perseguitato da un gruppo di cyberbulli) precipitato giù dal balcone a Gragnano.

Leggi tutto: Casi di cronaca tra normalità e follia. Allarme per la sofferenza dei giovanissimi. L’importanza...

Le relazioni ci fanno vivere meglio

Fonte: comunicazionesocialmedia.it

8 luglio 2018 | Alberto Maieli

Intervista in esclusiva di Alberto Maieli & Sandro Capatti con lo psichiatra e scrittore di fama mondiale Vittorino Andreoli, ospite a Berceto del “Coscienza Festival”, progetto ideato e organizzato da Giuseppe Bigliardi, Claudia Majavacchi e l’associazione culturale “I Sentieri dell’Arte”: dagli studi sulla neurobiologia alle definizioni di “sentimento” e “follia”, dal significato di “amore” all’importanza delle relazioni, dai social media al potere visti come i mali della società odierna, il professore traccia un quadro completo del nostro tempo in una lucida, ma calda disamina in cui il suo sorriso lascia intravedere una speranza. “Credo nell’uomo delle difficoltà” – dice – e nel potere delle relazioni”.

Leggi tutto: Le relazioni ci fanno vivere meglio


Copyright © 2015 - Vittorino Andreoli
vittorinoandreoli.it è una realizzazione Passport